contatore gratis

Service de livraison rapide et efficace achat de viagra en pharmacie. Achat original.

Achat en ligne en france, commander du kamagra en ligne. Les contre-indications et les effets indesirables du produit medical.

Nous vendons des meilleurs medicaments pour la puissance propecia pas cher en ligne. Meilleur generique.

Vendita online, acquistare priligy on line. Ajanta pharma o produzione di qualita.

Effetti collaterali comuni acquistare viagra on line. Acquisto on line.

Tipi di impotenza acquistare cialis generico farmacia. Acquisto farmacia italiana.

Condizioni generali e caratteristiche individuali del corpo kamagra prezzo farmacia. Acquisto generico online.

Articoli

Цілодобово оформити кредитну картку без комісії за зняття готівкових коштів. Без відмови і перевірок.

Цілодобово без відмови проста позика на банківську картку. Просте рішення для людей, яким терміново потрібні гроші.

Очень удобно сегодня можно оформить займ без выходных, если вам нужно быстро решить свои финансовые вопросы.

Отримати без запиту на підтвердження платоспроможності кредит без верифікації картки без відмови в Україні.

Отримати терміново в інтернеті кредит для студентів на картку або банківський рахунок. Просте оформлення в кілька кроків.

Кредит с текущими просрочками выдается точно так же как и займ без проверок онлайн на карту в любое время суток.

У сучасному світі отримати кредит дистанційно досить просто. Все вирішується за допомогою смартфона і підключення до мережі.

Archivio articoli

''M'è stato un maestro prima, amico dopo''

di Rino Caviglioli

Vorrei dire di Pippo Morelli, un sindacalista grande della Fim della Cisl  del sindacato, che m'è stato maestro prima amico poi.

Ho letto il ricordo che ne ha fatto Pierre Carniti. Asciutto, essenziale,  come è lui, centrato sulle politiche sindacali sulle quali Pippo ha lasciato  la sua forte impronta: la critica alle economie competitive e il primato  della solidarietà, il rapporto tra unità e potere contrattuale, la  formazione degli adulti sub specie 150 ore. Tutto molto bello e molto vero,  vorrei però aggiungere qualche ricordo.

Pippo s'è impegnato su molti fronti. S'è occupato seriamente degli "ultimi  della terra", in Brasile, così come, nel nostro paese, ha contribuito a dare  un'anima ai più aspri conflitti sociali che hanno attraversato il nostro  paese, dal no all'abolizione della legge sul divorzio all'esperienza dei "  Cristiani per il socialismo ". In questi giorni è venuta meno Margherita  Hack. Due morti diverse nel ricordo e nella percezione del mondo, eppure  così vicine: Pippo tutto anima e sentire, anche nella politica, la Hack  tutta materia, atomi, molecole, particelle, corpi celesti e astrofisica. La  differenza la fa la fede, ma che importa: non chi dirà Signore Signore  Signore entrerà nel regno dei cieli, ma chi avrà amato ....

Leggi tutto...

Presentazione ultimo libro Pierre Carniti

Koiné è lieta di collaborare alla presentazione dell'ultimo  libro scritto da Pierre Carniti e invita tutti a partecipare  all'evento indicato nell'allegata locandina.

Invito Presentazione libro P. Carniti  >>>

La lezione di Zaccagnini ai politici di oggi

di Pierre Carniti

Nel discorso di presentazione del suo governo alle Camere, Enrico Letta ci ha chiesto di distinguere tra politica e politiche. Perché la politica divide, mentre le politiche, intese come strumenti di interventi concreti ci dovrebbero unire. In realtà questo schema interpretativo risulta alquanto arbitrario. Secondo la letteratura politologica moderna la politica va infatti intesa come l’ordine collettivo, razionalmente costituito per contratto, secondo giustizia e tale da garantire i diritti dei singoli. Interpretata in questo suo significato normativo la politica in pratica coincide quindi con la “democrazia” e non è del tutto disgiunta dall’etica. Stando così le cose, se si escludono minoranze estreme, tendenzialmente sovversive od antisistema, bisogna dire che intorno a questo significato della politica c’è larghissima condivisione.

(contributo dell'autore  ad una pubblicazione della Fondazione Donati in occasione del 25°  anniversario della morte di Zaccagnini) 

Leggi tutto...

Koinè incontra Han Dongfang, attivista sindacale cinese. Roma 29 maggio 2013

Koinè, con la collaborazione delle Fondazioni Basso, Buozzi, Brodolini, Di Vittorio e Pastore organizza per mercoledì 29 maggio alle ore 16.00 un incontro/dialogo con Han Dongfang, attivista sindacale cinese, tra i protagonisti, nel 1989, delle manifestazioni di Piazza Tein Anmen e ora Direttore dell’organizzazione China Labour Bulletin, che da Hong Kong, insieme ad un gruppo di giuristi del lavoro presenti in Cina, promuove il rispetto dei diritti fondamentali del lavoro nelle grandi imprese nazionali e multinazionali (vedi allegato scheda su Han Dongfang).

L’evento si terrà presso la Sala del Refettorio (Camera dei Deputati), Via del Seminario, 76, Roma.

L'incontro sarà l'occasione per discutere con Han Dongfang dei cambiamenti economici e sociali in Cina, del quadro legislativo e giuslavoristico, del rapporto tra imprese e sindacato e del tema della contrattazione collettiva in particolare nelle imprese presenti in quel grande paese.

All’incontro sono stati invitate le aziende italiane che operano in Cina, le confederazioni Cgil, Cisl e Uil e le loro categorie nazionali, i Ministeri maggiormente interessati, le associazioni datoriali, i partiti politici, le associazioni che favoriscono gli scambi tra Italia e Cina, le Università che hanno rapporti culturali.

Di seguito il programma del seminario >>>

OGNUNO FACCIA LA PROPRIA PARTE, DA “VISIONARIO”

di Raffaele Morese
(relazione convegno Koinè ''Chi e come darà priorita' al lavoro?'') 

La prudenza avrebbe consigliato di rinviare questo Convegno. Era stato pensato e costruito nella convinzione di un risultato limpido delle elezioni politiche e quindi di interlocutori certi con cui confrontarci. Gli italiani ci hanno spiazzati, meravigliati, spaesati. Così, i tempi delle incertezze si sono inevitabilmente  allungati. Le parole sembrano perdere significato, specie quando la discussione prevalente riguarda l’antefatto (“tutti a casa”, “via i privilegi della casta”, “basta con l’austerità”ecc.) e non il fatto (il bene comune, l’interesse generale). Sia chiaro, il primo è sacrosanto, specie per l’inerzia che sui temi dei costi della politica hanno dimostrato finora i partiti. Ma il secondo non può essere relegato in un “dopo” indefinito, perché il tempo purtroppo non è una variabile indipendente. 

Leggi tutto...

“…ma chi e come darà priorità al lavoro?”

L'Associazione Koine' organizza l’evento pubblico “…ma chi e come dara' priorità al lavoro?”, per il 19 marzo 2013 presso il CNEL, Sala del Parlamentino.

Si discuterà della centralità del lavoro per ridurre le disuguaglianze e instradare la ripresa, ragionando sia sul ruolo cruciale dell’Europa sia sulle azioni da intraprendere per invertire il declino di produttività e competitività del Paese. Il dibattito sarà animato da relatori e discussants in rappresentanza di molte delle anime politiche, sociali ed economiche del Paese.

Programma >>>

Interloquendo con The Economist sui nuovi e vecchi “clowns” italiani

di Marino Lizza

The Economist ha pubblicato una mia lettera con la quale criticavo l’analisi dei risultati delle elezioni Italiane. Benché alla copertina e ai titoli sbeffeggianti su Grillo e Berlusconi seguissero ragionamenti più seri, ho ritenuto che il tono di scherno fosse inaccettabile tanto per la democrazia italiana, quanto per la costruzione di una corretta opinione in Europa circa la complicata situazione che stiamo attraversando.

Confermando, a mio avviso, il suo apprezzabile spirito liberale, il settimanale inglese mi ha prima risposto personalmente argomentando la posizione, e ha poi pubblicato la nota sul suo ultimo numero.

Di seguito la mia lettera e la risposta di Mr. John Peet, Europe Editor. Seguono testi in italiano

Leggi tutto...

Lo spaesamento da recuperare velocemente

di Raffaele Morese

Queste elezioni sono così sconvolgenti che ognuno può vantare una verità interpretativa. Personalmente, non ho una risposta complessiva. So soltanto che più della metà dei votanti ha gratificato chi gli ha spiegato che soltanto con la demagogia si possono risolvere gli “enne” problemi di questo Paese sgangherato. Dopo la caduta del Governo Berlusconi, avevo sperato e dichiarato che, finalmente, a orientare il nostro futuro sarebbe stata la testa e non la pancia degli italiani e ho avuto torto. Ne faccio pubblica ammenda e quindi mi pongo di fronte alla nuova ed inedita situazione con una doverosa modestia e prudenza.

Leggi tutto...

Utente

Compila il form e avrai tutte le informazioni che ti serviranno per diventare Socio Koine
La trasparenza delle spese e delle fonti di finanziamento è un fondamento della cultura di Koinè